Assegno prenatale 2020


La Regione Veneto, con la Legge Regionale numero 20 del 28 maggio 2020 (articoli 6,7,8) ha introdotto l’assegno prenatale a sostegno della natalità, che si qualifica come intervento economico a favore dei neonati finalizzato a fronteggiare i costi legati alla gravidanza e le spese fondamentali nei primi mesi di vita del bambino.

L’assegno prenatale consiste in un beneficio economico pari a € 1.000,00 che può essere raddoppiato se nel nucleo familiare della persona richiedente sono presenti uno o più minori fino al compimento del 6° anno di età, riconosciuti disabili gravi ai sensi della legge n. 104/1992 "Legge-quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate".

Possono richiedere l’assegno prenatale i nuclei familiari con un ISEE fino a € 40.000,00 nei quali ci sia un neonato dal 19 agosto 2020.

I Comuni attivano la raccolta delle domande "on-line" mediante l’applicazione messa a disposizione su questo sito, utilizzabile con tutti i dispositivi connessi a Internet come Smarphone, Tablet e Personal Computer.

Terminata la raccolta delle domande i Comuni effettueranno le verifiche relative al possesso dei requisiti previsti dalla normativa per le domande presentate ed informeranno il richiedente dell'esito della domanda, erogando agli aventi diritto l’assegno prenatale.

Prima di iniziare ti invitiamo a verificare accuratamente il possesso dei requisiti di accesso consultando il sito della Regione Veneto relativo all'assegno prenatale e più in generale a consultare la normativa:

Dopo aver verificato il possesso dei requisiti ti invitiamo a consultare attentamente le istruzioni per il caricamento della domanda.

Se, dopo avre letto attentamente la documentazione, permangono problemi o dubbi contattare il proprio Comune di residenza con una descrizione dettagliata del problema riscontrato.